Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Premendo il pulsante di accettazione acconsenti all’uso dei cookie.
Banner
Banner

 


- RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO -

SPECIALE

FORTE BELVEDERE

 

25-26-27 Luglio 08-09-10-11-12 Agosto

L’ORA MIRACOLOSA.
FIRENZE VISTA DAL FORTE BELVEDERE
Un Viaggio Teatrale

Prima Nazionale Assoluta

 

e

 

03-04 Agosto

LA MANDRAGOLA

di N. Machiavelli

 

e ancora due settimane di Certosa...

 

- Biglietto Soci Cral Già Banca Toscana: € 20,00 -

 

La guarnigione presidia il forte. E il forte si affaccia sulla città. La città si chiama Firenze, e il forte è detto di Santa Maria in San Giorgio di Belvedere, o più comunemente di Belvedere. La guarnigione aspetta i nemici, l’assedio. Aspetta, aspetta “l’ora miracolosa che almeno una volta tocca a ciascuno”. E nell’attesa guarda Firenze, più sotto, o il baluardo spirituale di San Miniato che le sta alle spalle. Poiché i nemici non arrivano, e la vita passa inesorabile, la guarnigione si rivolge ai casuali visitatori che sono penetrati al tramonto nel Forte Belvedere, e racconta ciò che vede ogni giorno, ciò che si capisce di quel luogo e della città vista da lassù.

 

Dopo il successo dello scorso anno 

torna al Forte Belvedere

 

LA MANDRAGOLA 

di N. Machiavelli

nel 500° anno

dal suo probabile debutto

Secondo Alessandro Parronchi - ("La prima rappresentazione di Mandragola" -  Polistampa, 1995) il debutto  potrebbe essere datato il 07 settembre 1518 a Palazzo Medici Riccardi per i festeggiamenti fiorentini del matrimonio fra Lorenzo de' Medici Duca d'Urbino e Madeleine de la Tour d'Auvergne.


 

Venerdì 03 Agosto

Sabato 04 Agosto

ore 21,00

 

TERRAZZA DEL

FORTE BELVEDERE

 

LA MANDRAGOLA

di N. Machiavelli

 

Può davvero diventare un’ossessione il non riuscire ad avere un figlio che garantisce la continuità del casato, ma non al punto di dover morire, pur di averlo, prima del tempo.

Se però la vita può lasciarcela un altro…..

Così Messer Nicia, che si crede furbo, si fa coinvolgere da chi furbo è davvero in una beffa erotica dal vago sapore boccaccesco. Ma nonostante la materia leggera, il Machiavelli comico non smentisce l’autore del Principe: nello smascherare l’ipocrisia di autorità intoccabili come la chiesa o la famiglia nella Firenze rinascimentale; nel dimostrare che nella conquista di qualcosa cui si tiene davvero, non importa se si tratta di una donna o di un principato, le regole del gioco sono sempre le stesse

 

 Apericena dalle 19,30 + Spettacolo

25,00 euro

 

 

info & prenotazioni dopo le ore 14,00:

055 217704- info@oncevents.com 

 

Image

 

11-12-13-18-19-20 Luglio 2018
CERTOSA DEL GALLUZZO
"L’Azione del Silenzio"
Viaggio Teatrale itinerante all'interno del Monastero della
XII° anno consecutivo di repliche!

11-12-13-18-19-20 Luglio 2018
CERTOSA DEL GALLUZZO

 

COMUNITA' DI SAN LEOLINO
COMUNE DI FIRENZE
COMMISSIONE CULTURA CONSIGLIO DI QUARTIERE 3
CRAL giàBT
main sponsor:
BANCA DI CAMBIANO
LA COMPAGNIA DELLE SEGGIOLE

presentano

L'AZIONE DEL SILENZIO
Viaggio Teatrale itinerante

all'interno del Monastero della Certosa del Galluzzo

 

XII° anno consecutivo di repliche!!!

 

Testi e regia di Giovanni Micoli
con (in ordine alfabetico):
Marcello Allegrini, Mario Altemura, Fabio Baronti, 
Luca Cartocci, Fazio Facchini, Beatrice Faldi

Costumi Silvia Anderson

Progetto Luci Fabrizio Rosazza
Direttore di scena e allestimento Daniele Nocciolini
*************************************************
11-12-13-18-19-20 Luglio 2018
CERTOSA DEL GALLUZZO
Info e prenotazioni dalle ore 14,00 al n: 333 2284784
Biglietti: Intero 18,00 euro – Ridotto 15,00 euro
Spettacoli per gruppi di 50 persone
Due gruppi per sera
con inizio alle ore 20.45 e alle 22.00
*************************************************
Un particolare ringraziamento alla Comunità di San Leolino
arrivata alla Certosa del Galluzzo dopo sessant’anni di presenza Cistercense, che ha fortemente voluto il proseguimento di questa manifestazione, iniziata nel 2007 e divenuta nel tempo un riferimento importante  nel panorama culturale estivo della nostra città e non solo.
*************************************************


Dopo il sorprendente successo ottenuto dal 2007, con oltre 200 repliche, realizzate dalla Compagnia delle Seggiole capitanata da Fabio Baronti con testi e regia di Giovanni Micoli, per il dodicesimo anno consecutivo, tornano le visite spettacolo all'interno della Certosa del Galluzzo. Un viaggio attraverso lo spazio ed il tempo in uno dei monasteri più ricchi di storia che la cristianità conosca.

 

Ogni luogo storico ha i propri segreti: riposano nascosti nei corridoi, nelle stanze, nei meandri più inaccessibili. E il teatro è il modo migliore per liberarli dalle pietre che li custodiscono gelosamente e raccontarli al pubblico.

 

L'azione del silenzio riprende l'idea semplice che sta alla base del riuscito In sua movenza è fermo, la visita-spettacolo al Teatro della Pergola e Una donna innocente all'interno dell'Istituto degli Innocenti a Firenze. Sposta gli spazi del viaggio ad un luogo ben evidente nel paesaggio fiorentino, da molti conosciuto unicamente perché domina austero e silente la strada che conduce all'uscita, un tempo omonima, dell'Autostrada del Sole: il Monastero della Certosa del Galluzzo, l'imponente complesso voluto da Niccolò Acciaioli nel 1341 è presto divenuto un punto di riferimento della vita spirituale della città. Non sono molti quelli che hanno varcato l'ampia porta per ammirare il Palazzo Acciaioli, le Chiese, i chiostri e il capitolo, le ampie celle, gli straordinari affreschi raffiguranti il Ciclo della Passione che Pontormo dipinse a partire dal 1523, quando si rifugiò alla Certosa per fuggire la peste.

 

Il percorso tratteggiato dalla Compagnia delle Seggiole è emozionante e coinvolgente: il pubblico simbolicamente accompagnerà un monaco all'interno dell'edificio, nel giro che serviva a portare il pasto quotidiano ad un padre certosino nella sua cella.

 

Lungo il cammino si incontreranno figure uscite direttamente dagli spazi di spirituale mistero della Certosa; racconteranno la storia dell'edificio stesso, e allo stesso tempo, la scelta, le difficoltà e il premio finale di un uomo che contro tutte le tendenze del tempo (di qualsiasi tempo) decide di votarsi a Dio abbandonando suoni, rumori e vita sociale per il silenzio ed il deserto, dai quali sboccia il rigoglio dell'anima.

 

 SCARICA IL PROGRAMMA IN PDF

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner