Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Premendo il pulsante di accettazione acconsenti all’uso dei cookie.
Banner
Banner
TITOLO
FOTOGRAFI IN TOSCANA 2019
AUTORE
MARIA GRAZIA DAINELLI VIOLA PETRI
EDITORE
MASSO DELLE FATE EDIZIONI
GENERE
Arte
PAGINE
96
FORMATO
cm 16.5X23.5 .
CARTA
A mano
RILEGATURA
Fascicoli cuciti con cop. flessibile + sovrac.

SINTESI
I primi anni del nuovo secolo sono stati per tutti noi, gli anni dell’affermazione della moderna era dell’immagine e della riproduzione digitale. La grande rivoluzione tecnologica che si è affermata in maniera dilagante, ha prodotto il successo della fotografia digitale e della tecnologia ad essa collegata in aree sempre più ampie della popolazione; come contr’altare ha creato falsi miti e indotto aspettative, a mio avviso, fuorvianti. La tecnologia ha fatto credere che “fare fotografia” fosse un’operazione semplice, immediata e alla portata di tutti. Purtroppo e/o per fortuna non è così; di semplice ed immediato c’è solo lo “scattare una fotografia”, ovvero, premere un pulsante tecnologicamente evoluto in preda ad una esaltazione ormonale, indotta dall’uso del nuovissimo smartphone dotato di tripla fotocamera oppure, di una macchina fotografica dotata di milioni di pixel. Fare fotografia è un’operazione fisica ed intellettuale complessa ed articolata, di certo non alla portata di tutti, che parte da idee con precisi contenuti articolati dal fotografo, il quale dovrebbe possedere una sostanziale personalità e un certo stile. Per molti la fotografia è una passione; una via di mezzo tra il divertimento e l’aspirazione nel sentirsi “artisti”, per altri, è un’arena di confronto in cui cimentarsi in scontri cavallereschi in cui vincere il trofeo in palio. Altri ancora la vedono come una estensione del pollice o dell’eventuale dito che preme compulsivamente il pulsante dello smartphone; ci sono poi i professionisti della fotografia, oggi impegnati con tutta la loro professionalità e competenza, ad assecondare clientela sempre più “difficile” perché meno umile e meno consapevole dei ruoli e delle professionalità. Infine ci sono i fotografi che usano la fotografia come un foglio bianco su cui tracciare segni, impronte e pensieri; fotografi in grado di elevare la fotografia, di renderla una forma assimilabile all’arte. Non siamo più nel campo dei cacciatori d’immagini, ma entriamo in quello degli “Autori”, persone in grado di plasmare l’immagine (da non intendersi Photoscioppare), attraverso una speciale sensibilità, cultura e mentalità ed indole. Di “Autori” purtroppo non ve ne sono moltissimi, e sarà forse questa la ragione di una certa banalizzazione, in questa epoca storica, della fotografia. Di certo possiamo affermare che un “Autore”, ha importanti responsabilità, una di queste è contribuire ad educare alla cultura; alla cultura delle immagini, alla cultura della Fotografia.201

L'AUTORE
Maria Grazia Dainelli videomaker e giornalista pubblicista nel mondo dell'arte in Toscana, fotografa del gruppo fotografico Il Cupolone, caporedattore del mensile d'arte La Toscana nuova e curatrice della rubrica "obiettivo fotografia". Viola Petri grafica pubblicitaria, diplomata in pittura e scultura al liceo artistico Leon Battista Alberti, ha conseguito il corso di perfezionamento di grafica pubblicitaria e fotografia a Porta Romana.

PREZZO COPERTINA
15,00
PREZZO PER I SOCI
10,00

Per prenotare devi essere loggato come socio